Angiomi della Pelle

angioma nel viso Vengono definite Angiomi quelle macchie cutanee rosse o rosso-bruno di natura benigna e che hanno origine vascolare, dovuta ad una iperplasia (crescita del volume dovuto all'aumento del numero delle cellule) dei vasi sanguigni.

Possono avere un'origine genetica e manifestarsi dalla nascita o comparire nel tempo, con una tendenza ad evolversi progressivamente. In alcuni casi si può avere una spontanea regressione.


 

Capillari Gambe

Sono la conseguenza di dilatazioni patologiche dei piccoli vasi sanguigni che assumono sulla cute l’aspetto di lievi arborescenze sinuose di colore rosso o rosso-bluastro.
Sono molto diffuse sugli arti inferiori.


 

Capillari Viso

Sono definiti capillari i sottilissimi vasi sanguigni situati tra il ramo terminale di un’arteria e quello inziale di una vena; la loro caratteristica principale è quella di formare un fittissimo intreccio definito "Rete Capillare".
L'acne rosacea è definita Couperose ed è dovuta a microbi o disturbi del sistema endocrino; sono colpiti principalmente i soggetti tra i 30 e i 50 anni.
Si aggrava in situazioni di forte stress, problemi digestivi o dall’assunzione di alcolici.


 

Cheratosi

E' caratterizzata da ispessimento dello strato cutaneo; viene definita ipercheratosi quando il livello di ispessimento è molto accentuato. E' una macchia cutanea accentuata con superficie irregolare e secca; ha colore e sfumatura brunastra.


 

Dye Laser

Il dye laser pulsato eccitato a lampade flash viene raccomandato per il trattamento delle lesioni vascolari cutanee benigne superficiali e si avvale del principio della fototermolisi selettiva.
Il mezzo attivo che genera la radiazione è una soluzione di rodamina che scorre all’interno del risonatore e deve essere rigenerata periodicamente.
La lunghezza d’onda emessa varia a seconda delle apparecchiature da 585 a 600nm.
L'energia e le lunghezza d’impulso sono progettate per bersagliare selettivamente i vasi sanguigni. Una volta selezionati i parametri secondo la corretta densità d’energia, il laser riscalda e distrugge le vascolarizzazioni irregolari senza danneggiare i tessuti adiacenti.
Alcune delle lesioni vascolari benigne trattabili: angiomi piani, teleangiectasie, emangiomi, angiomi stellati, angiocheratomi, rosacea, spider nevi, angiomi rubino, vene superficiali degli arti, laghi venosi, rossori postchirurgici, granulomi piogenici, verruche recidivanti, cicatrici iperpigmentate, smagliature, ecc.


 

Fibromi della pelle

E' una neoformazione benigna della pelle spesso conosciuta come “penduli” per via del suo ancoraggio alla cute costituito da un piccolo peduncolo.


 

Cura della Psoriasi

E' caratterizzata da chiazze rosso-biancastre erimato-squamose di grandezza e forma varia; si manifesta principalmente su gomiti, ginocchi, zona lombosacrale, nelle unghie, nelle pieghe cutanee, al volto e al capo.
Se si manifesta su tutta la superficie cutanea si parla di Psoriasi Universale.


 

Laser Alessandrite

Il laser ad Alessandrite � particolarmente indicato per interventi di epilazione permanente.
Pu� essere utilizzato su tutti i tipi di superficie dalle pi� piccole alle pi� grandi, e si utilizza in abbinamento ad un sistema di raffreddamento cutaneo per prevenire danni collaterali dovuti al calore ed aumentare la tollerabilit� del trattamento.


 

Laser CO2

Si tratta di una sorgente gassosa, il laser è sigillato e garantisce le prestazioni per qualche migliaio di ore prima di esaurirsi.
L’emissione è a 10.600nm, ed ha come cromoforo principale l’acqua dei tessuti, determinando la vaporizzazione e coagulazione.
Viene impiegato principalmente come sorgente chirurgica, ed ha nel corso degli anni subito aggiornamenti che lo rendono più preciso e facilmente utilizzabile anche per trattamenti estesi o dove sia necessario ottenere il miglior controllo del calore ceduto ai tessuti.
Ove siano necessari trattamenti superficiali di vaporizzazione della cute, viene normalmente abbinato ad uno "scanner" ovvero un sistema automatico che distribuisce l’energia del laser su di una zona di tessuto in modo uniforme


 

LASER DIODI o DIODO

I laser a diodi utilizzano sorgenti a semiconduttori che emettono radiazione a differenti lunghezze d’onda. Sono caratterizzati dalla compattezza delle dimensioni, e normalmente vengono impiegati per epilazione, trattamenti vascolari, chirurgia vascolare (endoluminale) e chirurgia in generale (coagulazione/vaporizzazione di tessuti molli).
Queste apparecchiature emettono di norma lunghezze d’onda a 800, 810, 940, 980nm con potenze differenti in funzione delle esigenze applicative.


 

Laser Eccimeri - Microchirurgia oculare

Il laser ad eccimeri è particolarmente indicato per gli interventi alla corneai. Questa particolare tipologia di laser trasmette energia ultravioletta indirizzata direttamente attraverso una fibra ottica che previene l’esposizione della cute sana trattando esclusivamente le chiazze psoriasiche.


 

Laser Erbium

Il laser Erbium emette una luce assorbita in grossa misura dall’acqua.
In chirurgia estetica è utilizzato per ottenere la vaporizzazionedegli strati più superficiali della pelle, donando così maggiore tensione alle aree trattate.


 

Laser KTP 532

È un laser che emette una luce verde con lunghezza d’onda di 532 nm ben assorbita dalla emoglobina con una durata d’impulso variabile tra 1-50 msec.
L’utilizzo di tale laser con grandi spot permette di trattare in maniera ottimale le teleangiectasie del volto sia di piccolo che di grande calibro con assenza di effetti collaterali e perciò rendendolo più accettabile da parte del paziente. Inoltre la fibra di cui è dotato ne permette l’impiego nel trattamento di piccole lesioni cutanee quali: cheratosi attiniche, cheratosi seborroiche, nevi dermici, verruche ed altrre lesioni benigne superficiali.


 

Laser ND YAG Impulso Lungo

Questa tipologia di laser è utilizzata per coagulare selettivamente senza danneggiare la superficie dell'epidermide.
Il raffreddamento della superficie della pelle è fondamentale per trattare le lesioni vascolari poiché permette di impiegare fluenze elevate che migliorano i risultati sui vasi bersagliati, previene il danno collaterale all’epidermide e riduce il disagio per il paziente.


 

Laser Q-SWITCHED

Il laser Q-switched eroga impulsi di elevata energia, particolarmente indicata per la rimozione dei tatuaggi mono e multicolore, di tipo professionale e non e delle lesioni pigmentate benigne. Normalmente tale energia si ottiene dal cristallo di Alessandrite o Neodimio YAG. La modalità Q-switched identifica l’elevata potenza di picco emessa.
Il principio di funzionamento è quello della fototermolisi selettiva, grazie al quale il laser è in grado di frammentare bersagli come particelle colorate del tatuaggio localizzate sotto la pelle e cellule superficiali contenenti melanina.


 

Lentigo Solari - Macchie Cutanee

Le Lentigo Solari sono macchie di grandezza variabile e forma irregolare con colore che va in sfumatura dal giallo al bruno. Le aree più soggette sono quelle di forte esposizione al sole e i soggetti più rischio sono le persone di 45-50 anni in cui la cute è più vecchia e il ricambio è più lento.


 

Luce Pulsata - depilazione

Questa tipologia di tecnologia trova applicazione per la cura di diverse topologie di problemi:

  • Macchie solari
  • Lesioni pigmentate
  • Iper-pigmentazione
  • Ringiovanimento cutaneo
  • Depilazione definitiva
  • Cancellare tatuaggi
  • Sbiancamento dei denti


 

Peeling Laser Donna

Il peeling laser è una metodica che impiega il laser per migliorare l'aspetto dei tessuti del viso rimovendo gli strati più superficiali dell'epidermide. Può essere di grande aiuto per soggetti con pigmentazioni cutanee e sottili rughe del viso.
Il peeling è una metodica che può essere utilizzata a sé stante o in combinazione con il face lift. Non può in alcun caso sostituire un intervento chirurgico e non rallenta l'invecchiamento cutaneo.


 

Peli Superflui - Trattamenti di depilazione definitiva

Irsutismo: Presenza di perli in eccesso estesi in aree del corpo inusuali e con conformazione e disposizione di tipo maschile.
Patologia particolarmente diffusa su zone come il volto, intorno al capezzolo o al centro del petto.
Una delle cause più diffuse è dovuta ai farmaci con carattere anabolizzante, ormoni androgeni e corticosteroidi.


 

Rimozione Tatuaggi

Il tatuaggio è un disegno indelebile realizzato sulla pelle mediante l'introduzione di pigmenti colorati nel derma.
Le figure riprodotte, fantasiose e piuttosto complesse, rappresentano in genere qualcosa che è stato vissuto, sentito o desiderato in un momento particolare della vita.
Col passare degli anni, il tatuato può non tollerare più l'immagine fissata sulla sua pelle e, desiderando di cancellare il tatuaggio, su consiglio dell'incisore, si rivolge al chirurgo estetico per cercare una soluzione.


 

Trattamenti laser

Tecnica terapeutica basata sull'impiego del laser (sigla dell'inglese Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation), un apparecchio in grado di convogliare in uno spazio limitato una quantità elevata di energia sotto forma di radiazioni luminose. Il raggio laser è così sottile e preciso da poter essere utilizzato come un elettrobisturi, direttamente orientabile sul campo operatorio.


 

Dove viene utilizzato:


Laser Erbium

Il Laser Erbium produce una radiazione infrarossa di lunghezza d’onda pari a 2940 nm. E' attualmente il laser più indicato ed utilizzato per trattamenti di resurfacing ed ablativi


 

Trattamenti Vasculight

Il sistema Vasculight permette di utilizzare due fonti di energia: una luce pulsata intensa (Photoderm) che viene abitualmente impiegata nel trattamento di inestetismi quali capillari del volto, angiomi congeniti, peli superflui, tatuaggi e macchie cutanee di differente origine, colore e profondità, ed un laser Nd:Jag a 1064 nanometri utilizzato prevalentemente nel trattamento delle teleangectasie (capillari) degli arti inferiori.
La metodica si basa sul moderno concetto della fototermolisi selettiva: in base alla lunghezza d’onda del filtro utilizzato, la luce interagisce prevalentemente con l’emoglobina o la melanina, colpendo selettivamente il bulbo pilifero, il capillare, il pigmento del tatuaggio o il pigmento delle macchie cutanee e determinandone, rispettivamente, la caduta, la fotocoagulazione o la frammentazione.
La luce viene assorbita solo in minima parte dalla cute, che quindi, generalmente, non risulta danneggiata.
Il trattamento, di solito svolto in più sedute, non è invasivo.


 

Trattamento Cicatrici

Il tessuto cutaneo che si forma per riparare una lesione che interrompe la continuità della cute è definita Cicatrice.
Ha solitamente un colorito più chiaro rispetto al colore naturale della cute, può presentarsi piana, infossata o rilevata.


 

I Nei sono malformazioni cutanee dovute ad anomalie di vari componenti della cute e dei suoi annessi; Sono delle lesioni circoscritte che possono avere forma e dimensioni tra le più svariate, possono essere piane o rilevate, pigmentate o meno e spesso causano fastidi dal punto di vista estetico.
Prima di attivare qualsiasi trattamento si consiglia sempre una valutazione da parte di un medico specialista in dermatologia al fine di escludere patologie di carattere maligno e valutare se inviare ad un accertamento istologico la lesione rimossa.


 

Vene Varicose

Le vene degli arti inferiori sono provviste di valvole fondamentali nel garantire il passaggio del sangue solo verso l’alto, ossia nella direzione del cuore. Le vene varicose sono la conseguenza dell’indebolimento delle pareti delle vene e delle valvole stesse, che causano un reflusso di sangue con una conseguente dilatazione delle vene stesse ( Vene Varicose ).


 

Verruche - Papillomi e Condilomi

Verruca: è una formazione cutanea costituita da un nucleo di tessuto interno del diametro di 4-5 mm ricoperto di sostanza cornea solitamente caratterizzata da un colore grigio-bruno. Si manifesta solitamente sul torace e sul dorso, ma spesso si verificano casi di manifestazione su arti e sul viso. Nella sua forma volgare, la verruca, si manifesta come un prominenza di pochi millimetri su dorso e nelle dita delle mani, nella pianta dei piedi e nella prossimità delle unghie; è contagiosa e auto inoculabile.

Condilomi: è un’escrescenza papillomatosa che colpisce i genitali, la zona perigenitale e perianale. Sono riconducibili ad una malattia virale definita Condilomatosi, è contagiosa e auto inoculabile; il contagio avviene principalmente per via sessuale.

Papillomi: si manifestano principalmente nella laringe e nella vescica. Hanno origine da infezioni virali o da cause irritanti lievi ma di lunga durata; spesso possono essere di natura tumorale, solitamente benigna.


 

Vitiligine - Macchie Cutanee

La Vitiligine si manifesta con la comparsa sulla cute di chiazze non pigmentate in cui manca completamente la fisiologica colorazione dovuta alla melanina.
Le chiazze generalmente sono diffuse su tutto il corpo e principalmente sulle zone scoperte come mani, gomiti e viso; sono di colore bianco con bordi ben definiti, e la cute a parte la colorazione è assolutamente normale.


 
Prenota una visita a : milano